10711129_782092668528401_3400879630769326360_n

#7ForYou a Parma – 1 Dicembre 2014

In News by 7foryouLeave a Comment

Non credo di riuscire a rendere giustizia all’emozione.
L’emozione di una giornata iniziata all’alba, con il ritrovo al campo di Teo, vicino a quell’olivo che porta la targa col suo nome, con la dedica di tutte le persone che gli hanno voluto bene e ci hanno creduto e che, attraverso di noi, hanno voluto portare qualcosa di tangibile ad una delle città che hanno avuto la fortuna di ospitarlo.
L’emozione di un viaggio verso Parma, che sapeva di festa e di “scampagnata” tra amici, ma che – per noi – era anche la conclusione di tanti mesi di lavoro, impegno, gioia, risate e scontri (sempre propositivi) in questo primo anno di attività, e quindi – credetemi – in quelle tre automobili si stava strettini: portavamo con noi tutti gli amici che ci hanno dato la loro fiducia, che hanno creduto in noi e che, lo sappiamo, avrebbero avuto piacere di esserci.
L’emozione di trovarsi, in compagnia anche di mogli, figli, del nostro presidente onorario Fiorello Toppo, del grande Gek Galanda come rappresentante della società Pistoia Basket nella sala consiliare del comune di Parma, tutti con la felpa grigia (grazie a Errea) e la scritta “Io ho scelto di esserci”.
L’emozione di vedere i genitori di Teo, la sorella, gli amici e tante, tante altre persone che nonostante il lunedi mattina lavorativo, hanno – appunto – scelto di esserci, perchè questi ragazzi di Pistoia, mossi da tanto affetto e tanta passione, portavano a compimento il percorso di un primo anno che possiamo soltanto definire “da-levare-il-fiato” e ci volevano essere, perchè erano sicuri che in quel momento Matteo ci stava guardando, e ci stava sorridendo, a tutti quanti, tutti insieme.
L’emozione, infine, di sentire l’affetto di tante persone che hanno preso la parola: le autorità del comune di Parma, Gianni Bertolazzi (il papà di Matteo), il nostro presidente Matteo Gori, il dottor. Aversa primario del reparto di Ematologia dell’ospedale di Parma che riceveva la donazione, Gek Galanda, Fiorello Toppo, Massimo Olivieri e Alessandro Pattini (amici d’infanzia di Teo) e di tutte quelle che invece la parola non l’hanno presa, ma non serviva.
Non c’era tristezza, ieri. Non c’era il dolore per la perdita di un amico speciale, c’era posto solo per la consapevolezza che grazie a lui, tramite il nostro lavoro, è stato fatto del Bene.
Come ho detto, non credo di riuscire a rendere giustizia a questa emozione, ma ci ho provato al meglio che ho potuto.
E vi ringrazio, e vi ringraziamo tutti noi dell’Associazione #7ForYou: senza di voi, non ci sarebbe stato niente di tutto questo.
Grazie mille volte.
Ciao Matteo, t’abbiam sentito sorridere, da lassù.
Matteo Marco Alessio Maurizio Romina Ilaria Alessio
#7ForYou #TuttiPazziPerBertolazzi